Stefania Spaggiari

soprano

Svolge intensa attività concertistica eseguendo, tra l'altro, i “Carmina Burana” di C. Orff, con la formazioneorchestrale del teatro nazionale di Praga.Per le celebrazioni del IV centenario della Basilica della Ghiara di Reggio Emilia esegue la “Kronungsmesse”K 317 in do minore e i “Vesperae Solemnes de Confessore” K 339 di W.A. Mozart.Debutta nella “Cavalleria Rusticana” di P. Mascagni presso il Teatro Comunale di Treviso nel ruolo diSantuzza per la direzione di G. Andretta, riscuotendo un grande successo di pubblico e di critica.Partecipa inoltre ad una produzione de “Il Trovatore” al Teatro Bellini di Catania; mentre presso il Teatro Vallidi Reggio Emilia esegue la “Petite Messe Solennelle” di Rossini. Interpreta il ruolo de La Mère e de LaChatte ne “L’Enfant et les Sortilèges” di Ravel presso il Teatro del Giglio di Firenze. Ha anche sostenuto ilruolo della Contessa d’Almaviva ne “Le Nozze di Figaro” di Mozart presso il Teatro di Busseto per la regia diBeppe de Tommasi.Ha vinto il Concorso “Veronica Dunne” a Dublino e il Concorso di Terni.Frequenta l’Accademia Verdiana diretta dai Maestri Alain Billard e Beppe De Tomasi a Busseto. Con igiovani artisti dell’Accademia ha preso parte alla produzione di “Don Giovanni” di Mozart nel ruolo di DonnaAnna al Teatro Verdi di Busseto.Recentemente è stata impegnata nella produzione di Turandot di Puccini per i Teatri di Modena, Piacenza eFerrara per la direzione di Lukas Karytinos e la regia di Cesare Lievi, inoltre ha debuttato il ruolo di Abigaillein “Nabucco” a Terni e a Schwetzingen, il ruolo di Cio-cio-san in “Madama Butterfly” a Rouen, il ruolo di Aidaa Schwetzingen, a Belgrado e a Trapani.Ha poi interpretato il ruolo di Turandot al Teatro Coccia di Novara.Particolarmente applaudito è stato il suo debutto presso l’Opera di Dublino ove è stata Tosca, recensitoottimamente da Opera International.Altri debutti di quel periodo da segnalare, quello nel ruolo di Amelia nel “Simon Boccanegra” a Varese Liguree quello nel ruolo di Mimì ne “La Bohème” di Puccini in Korea.Tra gli impegni che seguirono, riprese il ruolo di Turandot al Teatro Regio di Torino; inoltre fu Abigaille in“Nabucco” a Malta; Cio-cio-san in “Madama Butterfly” ad Atene; Gioconda nel circuito lirico toscano. Nellastagione 2005 ha eseguito Turandot di Puccini al festival di Torre del Lago, poi in vari teatri della Francia hainterpretato “Nabucco” e “Aida”. Nella stagione 2007 ha eseguito la “Aida” al festival di Narni e la “Turandot”a Dublino e ha partecipato alla produzione di “Oberto” di San Bonifacio a Verona. Nella stagione 2008 haeseguito il “Nabucco” all'Arena di Verona. Con il teatro Bytom ha eseguito “Aida” e “Nabucco” in vari teatridella Germania e della Francia, e ha preso parte ad alcuni concerti a Mosca e San Pietroburgo è stataTosca in vari teatri del Belgio e Olanda. Ha fatto Abigaille nel teatro di Chieti e in Romania a GalatiDal 2008, alla nascita del figlio Niccolò, ha moderato brevemente il suo sviluppo di carriera, senzacomunque fermarsi completamente. Nonostante gli impegni materni, ha cantato negli ultimi anni in numerosiconcerti, e rappresentazioni lirici, tra i quali Aida, Tosca, Santuzza (Cavalleria Rusticana) ed il suo ormaicavallo di battaglia, Abigaille (Nabucco) che dalla ripresa ha cantato in oltre 20 recite.STUDI MUSICALIDiplomata in Flauto traverso e Canto lirico presso il conservatorio di Mantova, prosegue i suoi studi sotto laguida del maestro Paolo Barbacini e del maestro Alain Billard. Frequenta i master class del maestro ClaudioDesderi sulla vocalità e lo stile mozartiano. Attualmente studia con il M° Fernando Ope Cordeiro.